Formas News

Informazioni istituzionali per i soci

Cerimonia consegna attestati federali e certificati di formazione pratica

Il 12 settembre 2018 alle ore 17.00 presso il Mercato Coperto di Giubiasco si svolgerà la cerimonia di consegna degli attestati federali di capacità (AFC) e certificati di formazione pratica (CFP) e verranno premiati gli apprendisti che otterranno la media migliore.

Orari apertura/chiusura sede periodo estivo

Centralino FORMAS dal 1° luglio 2018

  • Mattino: 10.00 – 12.00
  • Pomeriggio: 14.00 – 16.00

SPAZIO AZIENDE FORMATRICI E SCUOLE PROFESSIONALI

I formatori di apprendisti in azienda accompagnano e valutano le PIF (persona in formazione) secondo i medesimi principi della formazione professionale di base sia provenienti essa organizzata dall’azienda (duale) sia essa organizzata dalla scuola (CPS-SSPSS). Anche se con tempistiche diverse e anche se gli studenti giovani sono seguiti dai docenti clinici.

FORMAS ringrazia le aziende che hanno contribuito ad arricchire questo spazio a loro    dedicato condividendo la propria realtà.

CURASUISSE e Domotica

Il Servizio di Cure a Domicilio Curasuisse è un organizzazione privata per la presa a carico delle persone che necessitano di qualsiasi tipo di assistenza a domicilio, sia a livello di cura diretta alla persona che del suo habitat, al fine di favorire il più a lungo possibile la permanenza al proprio domicilio.

Offre all’utente cure di qualità e continuità grazie alla presa a carico sul Modello micro-équipes, all’attribuzione di un infermiere di riferimento e ad incontri regolari in équipes per la discussione di casi.

Il Servizio copre il fabbisogno di cura nelle zone del Locarnese, Bellinzonese e valli, Luganese.

Curasuisse è luogo di formazione sia per Tirocinanti OSS e ACSS, per allievi infermieri ed è anche luogo di stage per l’orientamento della persona alle professioni sanitarie.

Abbiamo integrato alle cure dirette alla persona un sistema di assistenza e sorveglianza all’avanguardia attraverso la Domotica; ciò permette di rispondere maggiormente al bisogno di sicurezza della persona, aumentandone ulteriormente la possibilità di permanenza al domicilio, anche in caso di deficit cognitivi di entità lieve, di deficit motori e malattie neurologiche degenerative.

Infatti è possibile, attraverso l’attivazione di dispositivi domotici di vario genere controllabili a distanza ( controllo dell’impianto elettrico, rilevamento fumo, bottone caduta e geo-localizzazione della persona, eye-control…), garantire un intervento immediato atto a prevenire incidenti domestici e/o a prestare soccorso immediato alla persona in difficoltà. Questo sistema aumenta la possibilità di permanenza al domicilio.

INTER-NURSING

CONTESTO DI CURA Il nostro servizio di cura a domicilio, con il suo personale qualificato, motivato e in continua crescita qualitativa, offre alla persona bisognosa e alla sua famiglia una qualità di vita, un benessere quotidiano, un’assistenza sanitaria e un accompagnamento alla morte, nel rispetto delle singole esigenze individuali.

Internursing dispone di oltre 150 collaboratori professionali, tra cui infermieri, assistenti geriatrici, operatori socio sanitari, assistenti di cura, collaboratrici sanitarie, selezionati accuratamente, garantendo delle prestazioni di elevata qualità.

Attualmente Internursing dispone di due équipe professionali:

  • Un équipe che si occupa di prestare professionalmente le cure in ambito generale
  • Un équipe che si occupa di prestare specificatamente e professionalmente delle cure in ambito psichiatrico

RAGIONI PRINCIPALI PER L'ESISTENZA DI UN MODELLO CONCETTUALE DI ASSISTENZE INFERMIERISTICA

Vari autori hanno descritto la propria visione dell'assistenza in teorie generali, e molte di queste hanno contribuito allo sviluppo di altre più specifiche in rapporto a vari contesti e situazioni dell'assistenza spesso intesa come sequenza di fasi precostituite, ma anche come relazione tra soggetti o anche come influenza (si veda Rogers e la sua scuola). Per coloro che identificano l'assistenza quale processo logico-sistematico, troviamo come elementi comuni[2]

  • Accertamento: processo di raccolta sistematica di dati, da cui conseguirà la scelta e l'organizzazione di tali dati, con stesura di una sintetica relazione finale. Questa prima fase ha lo scopo di descrivere, nel modo più completo possibile, la situazione clinico-anagrafica del paziente preso in carico, definendone nel modo più preciso possibile il quadro generale (visione olistica dell'assistito)
  • Diagnosi: interpretazione dei dati dall'accertamento in base alle ipotesi-guida, nel valutare il bisogno del paziente, traendone un giudizio finale
  • Pianificazione: sviluppo degli obiettivi e degli interventi finalizzati ad elevare lo stato di salute socio-psico-fisiologico del paziente (benessere) fino ai livelli antecedenti allo sviluppo della/e problematica/e, e, ove il paziente aderisca, anche a livelli superiori di benessere
  • Attuazione: messa in atto del piano di assistenza attraverso interventi infermieristici pianificati.
  • Valutazione: determinazione delle risposte del paziente agli interventi infermieristici e del grado di successo nel raggiungimento degli obiettivi.

Il curante inoltre, trovandosi più stimolato e sensibilizzato a mettersi in dubbio risulterà maggiormente consapevole del suo ruolo. La consapevolezza di una maggiore conoscenza teorica aumenterà il potere del curante il quale, utilizzando, per ogni utente, una metodologia sviluppata sistematicamente – che descrive, prevede e controlla i fenomeni – favorirà una maggiore probabilità ad ottenere un realistico successo individualizzato nelle cure.

[2] Lillian Sholtis Brunner, Doris Smith Suddarth e Suzanne C. OʼConnell Smeltzer, Infermieristica medico-chirurgica, vol. 1, Milano, Casa Editrice Ambrosiana, 2010.

STRUMENTO DI GESTIONE DELL’ASSISTENZA INFERMIERISTICA ALL’INTERNO DI INTERNURSING

Internursing ha sposato la filosofia del sistema RAI-HC (Resident Assessment Istrument – Home Care)

LA VALUTAZIONE

L’elemento centrale nella valutazione dei bisogni con il RAI-HC é:

L’ MDS (minimum data set)

Il RAI dispone anche di un altro strumento alla quale facciamo capo per la nostra casistica di utenti psichiatrici, il MH (Mental Health: permette la valutazione e l’analisi accurata delle capacità e dei limiti presenti nella psichiatrica ambulatoriale e stazionaria).

DIAGNOSI INFERMIERISTICA

La diagnosi infermieristica è individuazione di un problema reale o potenziale di una persona correlato alle possibili cause che lo hanno determinato. All’interno del nostro servizio viene applicato il metodo NANDA[3].

[3 ] http://it.wikipedia.org/wiki/Diagnosi_infermieristica

LA PIANIFICAZIONE

La pianificazione delle cure viene elaborata secondo i modelli funzionali di Marjory Gordon[4] che prendono origine dall’interazione persona-ambiente: ogni modello è l’espressione di un’interazione biopsicosociale.

[4] http://www.thinktag.it/system/files/6549/gordon.pdf?1292164487

CERIMONIA DI CONSEGNA ATTESTATI FEDERALI DI CAPACITÀ, CERTIFICATI FEDERALI DI FORMAZIONE PRATICA E PREMIAZIONE MIGLIORI APPRENDISTI 2017

Alla presenza del Consigliere di Stato e Direttore del DECS Manuele Bertoli, del Presidente Bruno Cariboni, rappresentanti delle Scuole, DFP e Comitato si è tenuta giovedì 24 agosto 2017, presso il Mercato coperto di Giubiasco, la cerimonia di consegna degli attestati federali di capacità e certificati federali di formazione pratica dei 171 neo certificati OSS, OSA e ACSS. Hanno conseguito l'Attestato Federale di Capacità 72 operatrici/operatori sociosanitari; 7 operatrici/operatori socioassistenziali opzione specifica assistenza all'infanzia, 25 operatrici/operatori socioassistenziali opzione specifica assistenza alle persone con disabilità. Sono stati consegnati i Certificati di formazione pratica e 67 addette/i alle cure sociosanitarie CPS e CPS-SSPSS.

Durante la cerimonia sono stati consegnati i premi ai migliori neo-certificati delle tre formazioni:

  • 1°Premio OSS nota finale 5.5 signora Pedretti Giulia;
  • 1°Premio OSA assistenza alla persona con disabilità nota finale 5.7 signora El-Husseini Sandy;
  • 1°Premio OSA assistenza all’infanzia nota finale 5.5 signora Saini Erica;
  • 1°Premio ACSS Adulti, nota finale 5.8 signora Lukic Irena;
  • 1°Premio ACSS Giovani, nota finale 5.5 signora Dalessi Daria.

I premi sono stati offerti dalle seguenti associazioni di categoria: ADICASI, ACPT, ATAN, ATCA, ATIS, CONFERENZA SACD, EOC

Inoltre, hanno contribuito alla realizzazione della manifestazioni i seguenti sponsor: Fondssocial, Città di Bellinzona, Banca Raiffeisen Giubiasco, Ernst Jost e Farmacia Pedrazzetti.

CERTIFICAZIONE QUALITÀ

Unitamente all’implementazione del sistema informatico, FORMAS procederà a certificarsi con il sistema qualità ISO 9001.

NUOVO PROGRAMMA INFORMATICO Oda Org

FORMAS si doterà di un nuovo programma informatico che permetterà di facilitare la pianificazione dei corsi interaziendali di tutte le formazioni di cui si occupa.
Questo programma, elaborato sulle esigenze delle OML del settore, permetterà alle aziende, ed in particolare ai formatori di apprendisti, di accedere ad informazioni sulla persona in formazione.

ESPOPROFESSIONI

Il 2018 è l’anno di Espoprofessioni, che si terrà da lunedì 5 a sabato 10 marzo.
In quest’occasione FORMAS lancerà il progetto #ORALOSO, che mira a sfatare i falsi miti legati alla scelta delle professioni sociosanitarie.
Il progetto è basato sulla creazione di un filmato, che avrete in seguito la possibilità di visionare sul nostro sito.
Tale filmato sarà proiettato, ad orari regolari, nello stand di FORMAS come pure in due momenti distinti nello spazio Arena: mercoledì 7 marzo, ore 15.45 e sabato 10 marzo, ore 15.00.
Al termine della proiezione si aprirà un dibattito sulle motivazioni che portano alla scelta di professioni di aiuto.
Interessante sarebbe arricchire il dibattito con la presenza sul palco di rappresentanti dei differenti contesti lavorativi.
Invitiamo chi fosse interessato a mediare la discussione con Sandra Bernasconi e Bruno Cariboni, o a presenziare in altri momenti della settimana allo stand FORMAS, ad annunciarsi a: o .
Ringraziamo già sin d’ora chi si metterà a disposizione per questo importante progetto.

STAGE SETTORE ACUTO

Quest’anno FORMAS, su richiesta degli istituti, ripristina la riunione iniziale di presentazione dello stage nel settore acuto.

L’obiettivo è di avere un momento di scambio e informazione sullo stage, sulla sua evoluzione in questi anni, sui bisogni delle aziende formatrici, e non da ultimo sulle modalità di iscrizione e di svolgimento dello stage. La riunione si terrà mercoledì 24 gennaio 2018, ore 17.00, presso la sede FORMAS.

Vi aspettiamo numerosi per rendere lo stage sempre più aderente alle vostre esigenze e un’esperienza proficua per l’apprendista.

IMPLEMENTAZIONE NUOVA ORDINANZA OSS/CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE/FORMAZIONE QUALICARTE

GRUPPI TECNICI FORMAS

Come annunciato nella Newsletter di giugno 2017 sono ripresi i lavori dei gruppi tecnici OSS, OSA, ACSS, che hanno portato all’attenzione di FORMAS temi importanti.

Di seguito gli aggiornamenti:

Gruppo tecnico OSS

Qui il cambio di Ordinanza e relativi adattamenti continua a tenere occupate le strutture. FORMAS, Divisione della Formazione Professionale e un gruppo di lavoro ad hoc, hanno adattato i documenti di valutazione semestrale, che sono ora a disposizione nel nostro sito alla voce manuale Qualicarte, al punto 16. Il formatore stabilisce obiettivi chiari e verifica il loro raggiungimento.

Un sottogruppo si sta occupando di aggiornare il relativo mansionario, per renderlo coerente alla nuova Ordinanza.

Gruppo tecnico ACSS

Sono partite le consultazioni per la revisione dell’Ordinanza. Il gruppo ne ha discusso al suo interno per poter dare a FORMAS una prima indicazione da portare a Berna. Unanime la convinzione che la figura professionale debba restare globalmente invariata.

Gruppo tecnico OSA – opzione assistenza all’infanzia

Si è discusso dell’importanza di organizzare degli stages della durata di 1-3 mesi per gli apprendisti OSA (opzione assistenza all’infanzia) in settori o centri d’accoglienza extrascolastici. Ciò consentirebbe loro di confrontarsi con una realtà professionale diversa, lavorando con bambini dai 6 ai 12 anni, completando così i bisogni formativi contemplati nel piano di studio della formazione.

Si consigliata di proporre ed organizzare scambi alla pari tra apprendisti che frequentano lo stesso anno di formazione, tra i nidi dell’infanzia e le strutture di accoglienza extrascolastica.

L’accordo, stipulato direttamente fra l’azienda di tirocinio ed il luogo di stage prescelto, avviene mediante il Formulario di formazione complementare, ottenibile presso la Divisione della Formazione Professionale,  o dal seguente link: http://www4.ti.ch/decs/dfp/sportello/formulari/

Precisiamo che la persona in formazione rimane contrattualmente legata all’azienda formatrice, che gli versa regolare retribuzione e garantisce gli obblighi nei suoi confronti.

 

OSA - opzione assistenza alla persona con disabilità

Si è affrontato nuovamente il tema del riconoscimento del tempo dei formatori di apprendisti in azienda dedicato all’accompagnamento delle persone in formazione (PIF). Il gruppo sta riflettendo su una strategia che evidenzi le lacune del sistema, da utilizzare per riproporre l’argomentazione presso il Dipartimento Sanità e Socialità e la Divisione della Formazione Professionale.


FORMAS - Via Ferriere 11 - 6512 Giubiasco
T: +41 (0)91 857 92 25 - F: +41 (0)91 857 92 27 -

© 2019 FORMAS - Privacy
Sito by Meraviglioso.ch e Smile in the Eyes

La FORMAS

Formazione

Materiale didattico

Aree riservate